Home arrow Chi siamo
Syndication
Chi siamo
Scritto da Administrator   
giovedì 03 luglio 2008

La nostra Carta di Identità

Chi siamo?

Giovani che amano Cristo e che vogliono farlo conoscere ad altri giovani.

Che abbiamo di diverso?

Un modo allegro, attuale, sorprendente di vedere il cristianesimo, una realta' seria ed impegnativa che si puo' vivere serenamente e allegramente.

Come facciamo?  
Basta osservare le cose da un punto di vista diverso.
Ma se te lo chiede il tuo Vescovo cosa gli rispondi?
"I Corsi di Vita Cristiana (T.L.C.) sono un organismo di pastorale giovanile, che si propone l’evangelizzazione e la santificazione dei giovani e la formazione cristiana della loro coscienza.
Attualizzano per i giovani di oggi la tradizione ignaziana dei corsi di esercizi spirituali, rielaborati in chiave di rinnovazione pastorale conciliare, dal gesuita P. Rahm sotto il nome di T.L.C. (in portoghese Treinamento de Liderança Cristã), riconosciuto come Movimento Ecclesiale dall’Episcopato Brasiliano.
I laici impegnati che lo guidano, portano responsabilmente la loro esperienza nel collaborare alla pastorale giovanile della Diocesi di appartenenza. Operando uniti a guisa di un corpo organico, tendono con un ben definito metodo a fare dei giovani i primi e principali apostoli dei giovani, sotto la guida attenta di un Assistente Spirituale, per essere inseriti nelle direttive gerarchiche della Chiesa"
Si, ma a noi giovani lo puoi spiegare in modo semplice?
Prima di tutto è un esperienza, per cui non si può dare una definizione;
dopo che uno ha fatto l’esperienza sa che cosa è.
Infatti se tu vuoi spiegare che cosa è un arancio ad uno che non l’ha mai assaggiato, che cosa gli potrai dire ?
Che è buono, che è dolce che...  ...tieni mangialo, o almeno assaggialo, e capirai che cosa è.
Così per ogni esperienza.

Però qualche cosa vi posso dire almeno come attenzione, per sapere che tipo di esperienza, su quale linea porta.
Di per se questa esperienza è per quelli che credono e vogliono approfondire nella vita il loro credo.
Però è fatta anche per quelli che si vogliono avvicinare alla fede cristiana con serietà, cioè non per passatempo.
Quindi già qualche cosa ve l’ho detta.

Riassumendo?
Il T.L.C. ( nome originale : Treinamento de Liderança Cristã, letteralmente: addestramento di uomini guida per Cristo, nome italiano:Corsi di Vita Cristiana per Giovani) è un servizio per aprire gli orizzonti spirituali dei giovani (specialmente quelli lontani dagli ideali cristiani), guidandoli ad impegnarsi nella Chiesa Cattolica, principalmente nel loro territorio parrocchiale.
L’approccio è realizzato con un corso di quattro giorni, nei quali si presenta la fede come una gioiosa scoperta dell’amicizia personale con  Cristo e dell’intimità con Lui, attraverso la testimonianza vivace di giovani animatori, integrata da messe a punto di sacerdoti e laici adulti.
Si tratta di un Corso allegro, attuale, ma capace di realizzare momenti di grande spiritualità e quindi molte volte decisivo per una conversione profonda.
Arrivato in Italia dal Brasile nel 1975, è diffuso in molte diocesi italiane.
Come è nata l’idea?
Un grande Santo, che però non è nato santo, che anzi era un cavaliere del tempo e difendeva la sua bandiera , fu colpito da una granata che gli ruppe una gamba e fu costretto a fermarsi.
Forse già avrete indovinato di chi sto parlando : S. Ignazio di Loiola, precisamente!
Appunto Ignazio dove stava a curarsi per la ferita e la rottura riportata , non aveva nessuna possibilità di distrarsi, c’erano solo due libri: uno con la vita dei santi, e un altro di cavalleria.
Naturalmente lui era portato per quello di cavalleria, ma siccome la degenza era molto lunga (allora non avevano tutti i mezzi di oggi), si dovette adattare a leggere anche la vita dei santi, se non voleva imparare a memoria il libro della cavalleria.
In quella circostanza si era accorto che quando leggeva il libro della cavalleria si entusiasmava, ma poi gli rimaneva l’amaro della sua condizione di degente; quando invece leggeva la vita dei santi , anche se all’inizio provava un po’ di difficoltà, poi dopo gli rimaneva una pace grande che continuava nel tempo.
Per S. Ignazio , che in quel momento non era proprio santo, anche se un bravo cavaliere cristiano, iniziò un cambiamento profondo, e si mise in testa di fare un’esperienza più profonda di Cristo, che lo portò a quell’esperienza che si chiama “ ESERCIZI SPIRITUALI DI S. IGNAZIO “.
Come si svolge?
Si parte con un corso di quattro giorni, per un esperienza di fede, dove si alternano momenti di allegria, di gioco, di gioia, a ritmi intensi di conferenze e a momenti di preghiera, poi, più in là nel tempo , c’è un fine settimana per prendere delle decisioni, e in fine, dopo un altro poco di tempo, un altro fine settimana per lasciarsi coinvolgere dallo Spirito del Signore.
L’esperienza è guidata da un gruppo di animatori, che si sono preparati in preghiera. La maggior parte sono giovani, che testimoniano e invitano a fare l’esperienza. Ci sono anche alcuni sacerdoti che assicurano il cammino di fede cattolico.
L’organizzazione è attuata per mezzo di:
Coordinamenti Diocesani, dove giovani e pochi adulti si integrano nel servizio al fianco di un Sacerdote Assistente Spirituale;
Coordinamento Nazionale formato dai rappresentanti (sacerdoti e laici) dei Territori (Collegamenti inter diocesani = CID ) , dal Coordinatore Nazionale e dall’Assistente Spirituale Nazionale.
 
 
 
Ultimo aggiornamento ( domenica 08 maggio 2016 )
 
© 2017 TLC Italia - Sempre più in alto!
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.